News

I controlli da effettuare prima di sottoscrivere una Proposta di Acquisto

I controlli da effettuare prima di sottoscrivere una Proposta di Acquisto.

Quando troviamo l’immobile che ci piace è importante non farsi prendere dalla fretta e verificare e valutare al meglio la situazione della casa.
Prima di sottoscrivere una proposta di acquisto, che se accettata dalla parte venditrice ha gli stessi effetti giuridici di un contratto preliminare e stabilisce il prezzo e le condizioni della compravendita, bisogna farsi consegnare dall’agenzia immobiliare alcuni documenti ed effettuare delle importanti verifiche.
Vediamo insieme quali documenti richiedere ed a cosa servono:

Atto di Provenienza

La definizione è: documento che attesta la proprietà del bene immobile in capo alla persona del debitore.
L’atto di provenienza può esse un Atto di Compravendita ma non necessariamente l’ immobile deve provenire da una vendita, può trattarsi di una donazione, in tal caso l’atto di provenienza sarà rappresentato dall’atto notarile di donazione oppure provenire da una eredità in tal caso conta la dichiarazione di successione e va verificato che l’erede abbia accettato l’eredità e sia proprietario dell’immobile anche presso i pubblici registri immobiliari.
L’atto di provenienza infine può essere rappresentato anche da un provvedimento giudiziale.

Documenti d’Identità dei proprietari.

È molto importante sapere da chi si acquista l’immobile e se i dati coincidono sull’atto di provenienza

Visura Catastale

La visura catastale è un documento rilasciato dall’Agenzia delle Entrate della Repubblica Italiana contenente le informazioni sull’immobile, è la sua carta d’identità dove si trovano i dati catastali che identificano il bene (foglio, particella e subalterno) i metri quadrati, la categoria e la rendita catastale del bene.
La visura catastale deve essere aggiornata e riportare gli ultimi dati relativi all’immobile, le variazioni ed i passaggi di proprietà. (visura storica)

Planimetria Catastale

La planimetria catastale è il disegno dell’immobile depositato presso il catasto e deve corrispondere allo stato di fatto.
Le planimetrie sono in scala 1:200, riportano la dicitura del catasto, gli estremi catastali (foglio, particella e subalterno) ed il timbro del tecnico che le ha redatte.

Da ricordare che il Notaio non controlla personalmente la documentazione catastale ma inserisce in atto apposita dicitura nella quale afferma che le planimetrie catastali risultano conformi allo stato dei luoghi come da dichiarazione delle parti. Ecco perchè è opportuno che queste verifiche siano effettuate prima dell’atto definitivo.

ATTESTATO DI PRESTAZIONE ENERGETICA (APE)

E’ il certificato, che indica il consumo energetico dell’immobile e viene redatto da un tecnico abilitato. ( qui potete trovare tutte le informazioni sull’APE)

Certificato di conformità degli impianti

Tutta la documentazione relativa agli impianti di luce, gas e acqua e la relativa conformità con la legge.

Regolamento e Spese Condominiali

Importate, nel caso l’immobile sia in un condominio, è visionare gli ultimi verbali di assemblea ed i preventivi per i lavori approvati dal condominio.

Ispezione Ipotecaria

L’ispezione o visura ipotecaria è un documento rilasciato dalla Conservatoria dei Registri Immobiliari.
L’ispezione ipotecaria permette la consultazione dei registri, delle note e dei titoli depositati presso l’Agenzia delle Entrate.
È utile per scoprire se ci sono ipoteche, trascrizioni o altri vincoli.
L’ispezione viene effettuata dal Notaio prima della stipula dell’atto definitivo

I controlli da effettuare prima di sottoscrivere una Proposta di Acquisto sono molto importanti, affidatevi ad un’agenzia Immobiliare competente, il vostro consulente saprà darvi tutti le informazioni per un acquisto sicuro.